Clelia Caligiuri, nata a Sorrento nel 1904, si trasferì nel 1930 a Piavon di Oderzo per insegnare come maestra elementare. Dopo il 1943, conosciuta Sara Karliner, un’ebrea jugoslava scappata da Zagabria due anni prima, l'accolse dapprima nella propria casa di Piavon, poi, pur sicura che nessuno in paese l’avrebbe tradita, riuscì a trovarle un rifugio più sicuro presso la parrocchia di Lutrano, dove si distingueva per dare rifugio a tanti perseguitati il pastore don Giovanni Casagrande. Sarina passò così gli ultimi tempi del conflitto in paese, visitata frequentemente da Clelia o dalla figlia, che fanno la spola da Piavon a Lutrano per portarle da mangiare.
Clelia Caligiuri, per aver aiutato un’ebrea durante la guerra, è diventata la prima donna italiana, e la prima persona residente in Veneto, a ricevere il titolo di “Giusto fra le Nazioni” il 18 ottobre 1966.

Fonte della foto: yadmedia.yadvashem.org